Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

                          

           

 

    

               

ANCHE QUEST’ANNO AL VIA IL PROGETTO

“IMPARO GIOCANDO”.

 

Presentazione del Progetto il 13 marzo p.v. nella Palestra Scuola Media “C. Angiolieri” con gli alunni di 5 anni della Scuola d’Infanzia di via Avignone e p.za Amendola.

Parteciperanno il Delegato CONI Siena Paolo Ridolfi, il Presidente Fondazione MPS Carlo Rossi, l’Ass. all’Istruzione del Comune di Siena Clio Biondi Santi e la Dirigente Scolastica Annalisa Nencini.

Al via “Imparo Giocando verso sCOOL FOOD”, progetto di attività motoria del CONI Siena e della Fondazione Monte dei Paschi, rivolto all’ultima classe della Scuola d’Infanzia, che si svolgerà in tutte le Scuole del Comune di Siena e in alcuni Comuni limitrofi.

Da quest’anno, il CONI Siena è stato coinvolto, anche nelle Scuole Primarie delle province di Siena, Arezzo e Grosseto aderenti al progetti con 25 ore di educazione motoria in “sCOOL FOOD dal banco alla tavola”, il progetto della Fondazione Mps, che si propone di incrementare le competenze degli studenti nel campo dell’agricoltura, sprechi e rifiuti, consumo consapevole, stili di vita, educazione alimentare, sostenibilità energia e risorse, migliorandone lo stato di salute e gli stili di vita e che coinvolge settimanalmente circa 4.000 studenti

Il progetto “Imparo Giocando verso sCOOL FOOD” coprirà 7 Istituti Comprensivi con 12 Scuole d’Infanzia per un totale di 14 Classi; i comuni interessati sono Siena, con la copertura totale delle 8 scuole, Asciano con la Scuola d’Infanzia dell’  Arbia, Monteriggioni con la scuola d’infanzia in località. S. Martino, di Quercegrossa e Castellina Scalo per un totale di circa 300 alunni.

Durante questi incontri con i bambini sarà privilegiato soprattutto, il gioco, che diventa il mezzo per lo sviluppo corporeo, strumento di educazione degli affetti, oggetto di educazione della mente e strumento di socializzazione e di osservanza delle regole.

La motricità contribuisce alla crescita e alla maturazione complessiva del bambino promuovendo la presa di coscienza del valore del corpo inteso come una delle espressioni della personalità e come condizione funzionale, relazionale, cognitiva, comunicativa e pratica da sviluppare in ordine a tutti i piani d’attenzione formativa.

Le lezioni sono effettuate da un docente CONI, laureato/a in Scienze Motorie/ISEF oppure da Istruttori altamente qualificati con i Corsi della Scuola Regionale dello Sport.

“Questo è il sesto anno che proponiamo il progetto che mette in campo tutta la nostra esperienza di attività motoria nella Scuola d’Infanzia. Dobbiamo soprattutto ringraziare, fortemente, la Fondazione MPS per lo sforzo che sta portando avanti”- dice Paolo Ridolfi Delegato CONI Siena-“ Ha creduto nell’importanza del movimento e ci ha supportato anche per il consistente progetto nella scuola primaria con 25 ore di attività a classe, dalla 1 alla 5, ed ha riconfermato la sua vicinanza in questo progetto per la Scuola d’Infanzia. C’è sempre più bisogno di movimento, iniziamo dai piccoli !!! anche perché in questa fascia di età sono pochi o assenti, i progetti strutturati che coprono tutto l’anno scolastico; ma c’è sempre grande stupore e divertimento guardare questi bambini che giocano, gioiscono, conoscono il proprio corpo e che poi saranno gli adulti di domani”.

“sCOOL FOOD traduce in realtà concreta molti degli obiettivi e degli impegni che come Fondazione ci siamo dati nei confronti delle nuove generazioni. Un’iniziativa strategica, ormai consolidata – afferma Carlo Rossi, Presidente Fondazione Mps - che attraverso un percorso educativo globale formato da varie azioni, consente ai ragazzi e alle loro famiglie di acquisire maggiore consapevolezza dei benefici diretti e indiretti a seguito dell’assunzione di un corretto stile di vita. In un approccio multidimensionale, l’educazione all’attività motoria - in stretta collaborazione con il CONI - completa, supporta e facilita l’adozione di atteggiamenti e comportamenti corretti fin dalla più tenera età.

imparo giocando 5.png