Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

31’ finale nazionale Giochi Giovanili Scolastici, Chianciano 10-12 maggio 2019

 Sul podio scuole di Latina, Velletri, Aosta, Villa San Giovanni, Rovereto, Savona, Pinzolo, Lecce, Pordenone e Nuoro. Scudetto femminile a una ragazza di Latina e una di Reggio Calabria

 Fotografie su www.fid.it  e su facebook Federdama

 Chianciano, città Europea dello Sport 2019, ha ospitato dal 10 al 12 maggio la finale dei Giochi Giovanili Scolastici di Dama, più i tornei di campionato Italiano femminile.La Federazione Italiana Dama (www.fid.it),  fondata nel 1924, è disciplina sportiva del CONI dal 1993.
I Giochi Giovanili Scolastici sono organizzati sotto l’egida del CONI-MIUR.Le squadre partecipanti, complessivamente una cinquantina provenienti da tutta Italia per quasi 200 giovani al via, si erano qualificate per la Finale dopo aver superato varie selezioni (cittadine, provinciali, regionali e interregionali).
 La competizione prevedeva gruppi separati per scuole  elementari, medie e superiori queste ultime suddivise in primo biennio (allievi) e ultimo triennio (Juniores) composte da ragazzi e ragazze.Sede di gioco il Palamontepaschi;   i giovani si sono affrontati in due specialità del gioco della Dama: la ‘italiana’, ovvero il gioco tradizionale su damiera di 64 caselle, e la “internazionale”, scelta dalla Federazione Mondiale per le competizioni appunto a livello internazionale, che si gioca sulla particolare damiera di 100 caselle.
Accanto ai Giochi Studenteschi sono organizzati i Campionati Italiani Femminili  ancora nelle due spec ialità di Dama Italiana e Dama Internazionale.
 Come novità peculiari di questa edizione, da segnalare l’istituzione del Premio Fair Play sponsorizzato dal Panathlon Toscana e il concorso di disegno indetto nelle scuole di Chianciano per realizzare il ‘logo’ della manifestazione. Nel corso della cerimonia finale la prof. Orietta Santoni, vicepreside Istituto comprensivo ‘Tozzi’,  ha premiato le 4 ragazze vincitrici del concorso.

Da segnalare infine il successo dello spettacolare evento di venerdì 10 sera nel centro cittadino quando 4 Maestri tra quelli presenti a Chianciano hanno giocato con più di un centinaio dei ragazzi e delle ragazze che partecipavano ai campionati scolastici affrontandone 5 contemporaneamente ciascuno a rotazione.

+++

La specialità della Dama – In tutte la presa è sempre obbligatoria; se un giocatore non si accorge di poter fare una presa (ma nelle competizioni agonistiche non succede quasi mai) l’Arbitro interviene e lo obbliga a effettuarla. ATTENZIONE: a Dama non si soffia! Il ‘soffio’ è stato universalmente abolito nel 1934!

Ricordiamo inoltre che la partita a dama è vinta quando un giocatore cattura tutti i pezzi dell'avversario. Ma si può vincere anche bloccando i pezzi dell'avversario, cioè quando l'avversario, pur avendo dame e
pedine, non può fare alcuna mossa.

*dama italiana – la dama tradizionale su tavoliere di 64 caselle (8x8)

*dama internazionale – la specialità giocata su tavoliere di 100 caselle (10x10) e scelta dalla Federazione Mondiale per le competizioni internazionali; era il gioco preferito di Napoleone, che durante le sue conquiste la diffuse soprattutto nei Paesi africani (nei servizi tv e giornalisti si vedono spesso immigrati che giocano questa specialità damistica).

Curiosità damistiche

astronauti damisti
 
Gli astronauti italiani Luca Parmitano, Paolo Nespoli e Samantha Cristoforetti durante la preparazione alle missioni spaziali sono stati fotografati mentre giocavano a dama al Cosmonaut Hotel di Baikonoir in Kazhakistan.

Andrea Bocelli
 
Appassionato di dama è Andrea Bocelli che in un evento nell'ambito della lotta contro la ludopatia presso il Liceo Michelangelo  di Forte dei Marmi nel febbraio 2016 ha giocato con il livornese Michele Borghetti (campione del mondo dal 2013 al settembre 2018).  

+++

Sono intervenuti alla cerimonia di premiazione, svoltasi alla presenza del presidente della Federazione Italiana Dama  Carlo Bordini, il sindaco di Chianciano Andrea Marchetti, il direttore generale delle Terme di Chianciano  Mauro della Lena, il presidente della Pro Loco di Chianciano Gianluca Palazzi, il Governatore del Panathlon Toscana dr.sa Orietta Maggi.

Classifiche – Dama Italiana

Elementari – 1. Pezzoli ‘1’ Aosta, con Amir Laabid, Elene Mammoliti, Daniela Lungu

  1. Pezzoli ‘2’ Aosta, con Marco Gemma, Didier Laurent, Andrea Bellesolo
  2. Orani di Sarule (Nu) con Giovanna Manca, Nicola Piredda, Giuseppe Sirca

MIGLIOR PUNTEGGIO - Amir Laabid e Caterina Pirisi della Orani di Sarule (Nu)

Medie – 1. Cerlogne di Aosta, con Davide Gemma, Herve Laurent, Federico Giacosa

  1. N. Mandela di Varazze (Sv), con Alessandro Spica, Lorenzo Landolfa, Luca Arado
  2. Pordenone Sud di Pordenone, con Thomas Minatel, Nathan Abis, Veronica Gaspardo

MIGLIOR PUNTEGGIO - Davide Gemma e Veronica Gaspardo

Allievi – 1. Ramadù di Cisterna (Latina) con Roberto Sciaressi, Cesario Borzacchiello, Matteo Ri boldi Neri

  1. De Giorgi di Lecce, con Emanuele Danisio, Leonardo Matera, Cristiano Diamante
  2. Rosmini di Rovereto (Tn) con Emanuele Bellini, Emiliano Deimichei, Alice Bottesi

MIGLIOR PUNTEGGIO - Emanuele Danisio e Alice Bottesi di Pordenone

Juniores  -  1. A.Righi di Reggio Calabria, con Luigi S. Amaretti, Samuel Puglisi, Simone Punturieri

  1. De Giorgi di Lecce, con Luca Niang Karim, Lorenzo Cofano, Davide Ramundo
  2. M. Ramadù di Cisterna (Latina), Riccardo D. Ceracchi, Massimo Trionfera, Diego M. Barreto

MIGLIOR PUNTEGGIO - Simone Punturieri e Pasqualina Conte del Levi di Sant’Arcangelo (Pz)

Classifiche – Dama Internazionale

Elementari – 1. T.Tasso di Latina, con Marco Stipcevich, Andrea Cappadonia, Linda Piccinini

  1. Val Rendena di Pinzolo (Tn) con Federico Pasotto, Veronica Viviani, Corrado Frigo
  2. Sassello di Sassello (Sv) con Ambra De Bove, Christian Polo, Gaia Tobia

MIGLIOR PUNTEGGIO – Marco Stipcevich e Linda Piccinini

Medie – N.Mandela di Varazze, con Matteo Fortunato, Nicolò Turone, Andrea Bolla

  1. L. Da Vinci di Latina, Stefano Zitarosa, Alessio Zerella, Patrick Selicato
  2. T.Tasso di Latina, con Beatrice Patrizi, Simone Piccinini, Riccardo Sam

MIGLIOR PUNTEGGIO – Matteo Fortunato e Beatrice Patrizi

Allievi -  1. A. Landi di Velletri (Rm), con Enes Habilaj, Leonardo De Paulis, Giacomo G. Giorlando

  1. Majorana di Latina, con Francesco M. Aielli, Roberto Senesi, Kinga Milanowska
  2. Rosmini di Rovereto (Tn) con Simone e Gabriele Azzarà (terzo giocatore malato e assente)

MIGLIOR PUNTEGGIO – Enes Habilaj e Kinga Milanowska

Juniores – 1. M.Ramadù ‘1’ di Cisterna (Latina), con Giorgio Grasselli, Sapreet Kaur, Cristian Rusu

  1. M.Ramadù ‘2’ di Cisterna (Latina), con Giuliano D’Annibale, Emanuele Carpinet, Alessandro Rubeca
  2. Nostro-Repaci di Villa San Giovanni (RC), con Carlo Delfino, Piero Ambrogio, Alessandro Santoro

MIGLIOR PUNTEGGIO – Giorgio Grasselli e Sapreet Kaur

Campionati Italiani Femminili

Dama Italiana    

1.Ludovica Amaretti (Reggio Calabria) punti 12

2.Veronica Gaspardo (Pordenone) punti 10

3.Margherita Aielli (Latina) punti 7

Dama Internazionale 

1.Kinga Milanowska (Latina) punti 7

  1. Ludovica Amaretti (Reggio Calabria) punti 6

3.Gaia Milanowska (Latina) punti 4

tags

dama