Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

La società Canottieri Firenze finisce sul tetto del mondo grazie a Federico Dini, che ai Mondiali Junior di Canottaggio a Trakai (Lituania) ha conquistato la medaglia d’oro nel quattro con assieme agli stabiesi Aniello Di Ruocco, Aniello Sabbatino, Leonardo Apuzzo e al timoniere varesino Riccardo Zoppini.

Il diciassettenne fiorentino (nella foto, il primo da destra sul podio insieme ai compagni), che nella stessa specialità aveva già conquistato la medaglia di bronzo agli europei di categoria lo scorso maggio in Germania, dopo aver superato brillantemente la qualifica con il miglior tempo, assieme ai compagni è stato autore di una finale in piena rimonta sulle acque lituane del lago Galve. Quinto allo start, il quattro con azzurro passati i 500 metri ha iniziato una rimonta perfetta fino all’arrivo dei 2mila metri, risucchiando una ad una Sudafrica, Stati Uniti, Germania e Svizzera e andando a conquistare il titolo mondiale davanti a elvetici, medaglia d’argento, e ai tedeschi medaglia di bronzo. Grande felicità nel circolo remiero del Ponte Vecchio, che con il titolo mondiale vinto da Dini si conferma una delle fucine del canottaggio italiano. Adesso la società biancorossa attende il rientro a Firenze del suo campione iridato per celebrarlo con una grande festa.


5646694