Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

129.33.jpg

 

Attenzione: le associazioni sportive che sono presenti nell'elenco permanente degli iscritti pubblicato al 31/3/18   non sono tenute a trasmettere nuovamente la domanda telematica di iscrizione al 5 per mille per il 2018 e a inviare la dichiarazione sostitutiva al CONI Toscana, in quanto la domanda di iscrizione e la dichiarazione sostitutiva regolarmente presentate nel 2017 e/o 2016 restano valide anche negli anni successivi, fermo restando il possesso dei requisiti.

La dichiarazione sostitutiva per il 2018 deve quindi essere trasmessa solo dalle ASD di nuova costituzione e dalle ASD che non si sono iscritti nel 2017 o dalle ASD non regolarmente iscritte al Registro o prive dei requisiti nel 2017.

In caso di variazione di Legale Rappresentante o di sopravvenuta perdita dei requisiti COMPETE ALLA  ASD  già presente nell’elenco permanente PROVVEDERE ALLA TRASMISSIONE DI UNA NUOVA DICHIARAZIONE OPPURE DI COMUNICARE EVENTUALE REVOCA DELL’ISCRIZIONE NELL’ELENCO PERMANENTE, PENA SANZIONI.

Per le nuove iscrizioni, previa corretta iscrizione telematica, la documentazione da produrre  a pena di decadenza è la seguente:

  • copia firmata della dichiarazione sostitutiva dell’ATTO DI NOTORIETA'
  • fotocopia di un documento di identità del sottoscrittore (legale rappresentante 

La modalità di invio è tramite raccomandata A/R a:

COMITATO REGIONALE CONI TOSCANA – VIA IRLANDA 5 – 50126 FIRENZE

Oppure

posta pec/certificata a: toscana@cert.coni.it

entro il 2 luglio 2018

Sul sito della Agenzia delle Entrate  www.agenziaentrate.gov.it è disponibile il software per iscrizione e la modulistica.

Si ricorda che possono beneficiare del 5 per mille  esclusivamente  le associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI che svolgano una rilevante attività di interesse sociale.

Le società di capitali e cooperative, pur senza scopo di lucro, iscritte al registro e dunque riconosciute ai fini sportivi dal CONI, sono escluse dal beneficio.