Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

IMG_20180505_124104.jpg

 

IMG_20180505_123552.jpg

 

IMG_20180505_124111.jpg

IL PROGETTO CENTRI CONI - orientamento e avviamento allo sport "per gioco per sport"

Il progetto, come indica la denominazione, è un attività che accompagna giovani e giovanissimi nei primi apprendimenti sportivi. Il progetto così come lo ha pensato CONI, si articola attraverso una strategia di più azioni tra queste, la valorizzazione della giusta relazione sociale, l'attività multilaterale e multisportiva, attraverso la quale il ragazzino apprende globalmente coordinazione e azione motorio-sportiva, agendo molteplici esperienze.

E' prevista inoltre  la  formazione continua dei tecnici delle società appartenenti ai Centri Coni, (grazie anche all'azione della SRDS Toscana), e la partecipazione ad attivià promozionali riferibili  all'attività prevista dal progetto.  Il Progetto coinvolge non solo i ragazzi e i tecnici delle società, ma anche le famiglie che partecipano attivamente ad incontri con dei professionisti del settore (psicologi, nutrizionisti, posturologi..etc...)figure importanti nella crescita di un giovane soggetto.

Un progetto ambizioso per l'attivita giovanile di avviamento e formazione dei nostri ragazzi a partire dai 5 anni fino ai 14, che suddivisi per fascie di età, si cimentano in un'attività ludico-sportiva da programmare contestualmente all'attività della società, integrandosi armoniosamente e arricchendola di contenuti motori e tecnici basilari.

Il percorso prevede un attività di test valutativi di efficienza motoria in entrata e in uscita del percorso. Durante l'attività annuale gli incontri previsti tra società appartenenti al Centro Coni permetteranno ai ragazzini di agire nuove esperienze motorio-sportive e soprattutto nuove relazioni interpersonali, volte alla crescita della loro personalità.

Come nasce un centro coni : fondamentale il lavoro delle FSN, DSA e EPS verso un'informativa corretta alle proprie associazioni. L'adesione delle stesse permetterà ad ogni Coni Point (attraverso l'azione di Coordinamento tra Delegato, Organismi SPortivi e Coordinatore Tecnico) di creare più centri coni, ognuno di essi composto da 3 o 4 società di diverse discipline sportive, i quali verranno qualificati attraverso le azioni previste dal progetto , sopra descritte.

Sabato 5 maggio, la visita della Dr.ssa Caprile ci ha permesso di raccogliere consensi e dissensi utili al miglioramento di un'attività articolata ma di ottimi contenuti per l'attività giovanile delle nostre società. Presenti oltre al Referente Regionale di Progetto, al Coordinatore Tecnico regionale e il Direttore Scientifico della SRdS, i Promoter, i Coordinatori Tecnici delle province toscane e iTecnici delle società aderenti ai Centri CONI.

E' nostra intenzione migliorare e potenziare il progetto in modo da rispondere sempre di più alle esigenze di una  completa preparazione motoria ma anche tecnica dei partecipanti

Successivamente all'incontro formativo/informativo/dibattito svolto nelle sale di Coni toscana siamo stati ospiti del Centro Sportivo degli ASSI GIGLIO ROSSO  per l'attività pratica a dimostrazione del modello Centri Coni Toscana.

Hanno partecipato alla dimostrazione le società del Centro Coni Firenze 3 : Assi Giglio Rosso, Sancat calcio, centro ginnastica Firenze.

I partecipanti si sono mossi su un circuito di tre stazioni, ognuna di esse prevedeva attività propedeutiche alla disciplina stessa. In questo modo tutti hanno interagito con tutte le attività presenti in un intervallarsi di esperienze motorie diverse.

L'attività coordinata dalla Promoter Dr.ssa Vittoria Falorni e Federica Fiorini Responsabile Centri avviamento degli Assi che ha ospitato l'attivita, coadiuvate da tutti i tecnici delle società partecianti .

Si ringrazia il Prof. Marcello Marchioni Presidente degli Assi Giglio Rosso per la collaborazione.