Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

COMUNICATO STAMPA


 

 Il progetto presentato oggi dal delegato provinciale Coni Eugenio Giani: dedicato a bambini e bambine dagli 8 ai 10 anni si svilupperà in tre piscine della città

NASCE A FIRENZE LA SCUOLA

DI PALLANUOTO LEONARDO BINCHI

Firenze, 14 ottobre 2013 - Un’occasione importante offerta ai giovani per perfezionare gli stili natatori ma soprattutto per avvicinarli al mondo della pallanuoto sotto la guida di un campione toscano di questa disciplina affiancato da istruttori specializzati.

 

Tutto questo è la Scuola di Pallanuoto Leonardo Binchi, fondata dall’atleta fiorentino ex difensore della Rari Nantes Florentia, della AN Brescia ed ex componente della Nazionale. Aperta a bambini e bambine di età tra gli 8 e 10 anni, la Scuola di Pallanuoto Leonardo Binchi organizzerà corsi in tre piscine fiorentine – quella dell’Isolotto in via Bandinelli, alla Paganelli di Viale Guidoni e a San Marcellino in zona Firenze Sud – con sedute bi o tri-settimanali e possibilità di inserimento da settembre a giugno.

 

“Un olimpionico della pallanuoto come Leonardo Binchi – ha affermato il delegato provinciale Coni Eugenio Giani – che è stato un esempio e un riferimento per lo sport nazionale, torna a Firenze al termine della sua splendida carriera con uno spirito di servizio, scegliendo la strada dell’insegnamento e per di più rivolto ai giovani, inaugurando una scuola alla quale auguro i migliori successi”.

 

Una scuola che vuole coinvolgere i giovani in questo affascinante sport di vasca, dando loro la possibilità, sin dalle prime lezioni, di disputare partite di pallanuoto su campi ridotti per poi favorire un eventuale inserimento nei settori agonistici della società Firenze Pallanuoto. Ad affiancare Binchi nella sua attività in piscina uno staff tecnico di prim’ordine che comprende Leonardo Solfanelli, Marta Colaiocco, Silvia Motta, Marco Simoncini, Filippi Felici, Lorenzo Cenci e Antonio Landi.

 

Ho giocato per tanti anni ai massimi livelli, raccogliendo come pallanuotista grandi soddisfazioni in termini di risultati – afferma Leonardo Binchi – ma sempre portandomi dentro l’atmosfera unica della piscina, la passione e lo spirito di squadra che rendono grande la pallanuoto. Sono questi valori che voglio ora trasmettere da istruttore ai giovani. Un mio personale ringraziamento va al presidente della Firenze Pallanuoto Cipriano Catellacci che ad inizio estate mi ha proposto questo progetto. La voglia di tornare a casa era tanta, e tanta anche quella di rimanere a lavorare in piscina.

 

Un progetto sportivo per i bambini che ben si coniuga con importanti iniziative sul piano sociale. Proprio Leonardo Binchi sarà infatti il testimonial di Casa Ronald Firenze, la struttura inaugurata in città lo scorso marzo da Fondazione Ronald Mc Donald e che ha l’obiettivo di accogliere bambini e famiglie in cura presso il vicino Ospedale Pediatrico Meyer.

 

Leonardo Binchi, classe 1975, è cresciuto nelle giovanili della Rari Nantes Florentia, con la quale ha disputato la serie A nella stagione 2003/2004 prima di trasferirsi alla AN Brescia. Con la Nazionale italiana ha ottenuto l’argento nella Coppa FINA di Sydney 1999, nei Giochi del Mediterraneo di Tunisi 2001 e in quelli di Almeria 2005, oltre che negli Europei di Budapest 2001. E’ stato  bronzo agli Europei di Firenze 1999. Ha preso parte ai Giochi Olimpici di Sidney 2000, Atene 2004 e Pechino 2008.

 

Banner 2