Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Firenze, 10 febbraio 2014 - E' Sara Morganti lo sportivo toscano dell'anno 2014. L'atleta paralimpica, campionessa italiana di dressage e medaglia di bronzo agli Europei 2013 nell'individuale tecnico e nel
freestyle, ha ricevuto il Pegaso per lo sport dal presidente della Regione Enrico Rossi. La Morganti ha preceduto sul podio gli altri due finalisti, il pugile fiorentino Fabio Turchi, oro nei massimi ai Giochi del
Mediterraneo, e la squadra femminile campione d'Italia del Circolo Tennis Prato.

Quest'anno la sedicesima edizione del Pegaso per lo sport 2014 si e' conclusa allo Spazio Reale di San Donnino. Numerosi gli atleti ed i rappresentanti di societa' arrivati a Firenze per ricevere i riconoscimenti per le affermazioni ed i titoli ottenuti nella passata stagione agonistica, con un nutrito seguito di parenti e amici a fare il tifo per loro. 175 in tutto i premi assegnati: 9 quelli speciali, 151 ad atleti e 15
a societa'.

Dai volti noti (l'olimpionico Niccolo' Campriani, Riccardo Tempestini tecnico del Recco pallanuoto pluricampione d'Italia, l'argento olimpico di Sydney Nicola Vizzoni, tanto per citarne alcuni) a quelli
meno conosciuti, una bella rappresentanza dello sport toscano e' intervenuta a San Donnino.

L'apertura della premiazione e' stata affidata ad alcuni saluti istituzionali: il vice presidente del Coni Toscana Giancarlo Gosti, quello del Comitato Italiano Paralimpico toscano Massimo Porciani e dell'Ussi
Gruppo giornalisti sportivi toscani Franco Morabito. Conduzione della serata affidata a Vittorio Betti.
"Il significato del Pegaso per lo sport - ha detto il presidente Rossi - e' mettere insieme tutta la Toscana che vince nello sport. Ma anche quello di fungere da augurio affinche', cosi' come il Pegaso alato, ci siano
sempre piu' ragazzi capaci di spiccare il volo per tanti altri successi.

Lo sport ha comunque un valore che oltrepassa il successo ed il risultato, e' soprattutto socialita' e rispetto delle regole, e' un momento formativo importante.Voi - concludendo e rivolto alla platea di ragazzi e ragazze - siete la dimostrazione che volonta' e orgoglio premiano. Continuate cosi'".

Banner 2