Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

Nella cornice dell’Auditorium del centro Spazio Reale presso San Donnino si è tenuta  la cerimonia di premiazione del Pegaso per lo sport, riconoscimento che la Regione Toscana assegna agli atleti locali che maggiormente si sono distinti in ambito nazionale ed internazionale. Il presidente della Regione Enrico Rossi ha conferito il secondo premio a Fabio Turchi  appena tornato dall’Ungheria con la medaglia d’oro quale vincitore del Torneo Internazionale Bocksai nella categoria 91 Kg (vincitrice del Pegaso è stata la campionessa di dressage Sara Morganti). La “cartolina” della premiazione è stata affidata alla penna storica della Gazzetta dello Sport Franco Calamai che ha sottolineato gli impressionanti successi ottenuti dal massimo del Boxing Club Firenze in campo internazionale definendolo l’erede di Leonard Bundu come prossima stella del pugilato fiorentino. Calamai si è poi rivolto con fare scherzoso al padre di Fabio, l’ex campione italiano dei mediomassimi professionisti Leonardo Turchi, raccomandandogli di aver cura del ragazzo e “di non fargli prendere nemmeno un raffreddore”. Turchi, da parte sua, ha ringraziato le istituzioni per il riconoscimento conferitogli dichiarando di sentirsi orgoglioso di essere toscano e di allenarsi quotidianamente nella speranza di raggiungere un posto per le Olimpiadi del 2016. Premiati tra gli altri anche il campione europeo dei welter Leonard Bundu, Orlando Fiordigiglio, prossimo sfidante al titolo dell’Unione Europea e Rodrigo Bracco. Presenti alla cerimonia di premiazione, oltre al presidente della FPI Alberto Brasca e al presidente del Comitato Regionale Pino Ghirlanda, anche Emilio Pisani, rappresentante dei Tecnici, Moreno Mencucci e Aldo Sassoli, presidenti rispettivamente dell’Accademia Pugilistica Fiorentina e della Boxe Calamati di Arezzo.

 

Federico Di Gesualdo

 

 

Banner 2