Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

Costanza Bonaccorsi, portacolori della Comunali Firenze, è campionessa del mondo di discesa. Il successo è arrivato questa mattina dalla gara classica nella rassegna iridata in Valtellina ed è stato vissuto con grande trepidazione in diretta tv da tutti i soci della Canottieri Comunali Firenze, a cominciare dal presidente Giancarlo Fianchisti, nella saletta riunioni della sede della società in Lungarno Ferrucci. Alla conclusione della gara, quando è arrivato il verdetto del primo posto della fiorentina, il numeroso gruppo è esploso in un boato di gioia.

 

“Bellissimo - ha detto a caldo il tecnico Elia Fanchisti, allenatore da quest’anno della squadra di fluviale della società biancorossa – meglio di così non potevo cominciare la mia annata da tecnico. Naturalmente il merito del successo di Costanza è anche e soprattutto di Niccolò Pandolfini, che ha curato fino allo scorso anno direttamente il gruppo, e ha fatto crescere Costanza nel migliore dei modi”.
Lo stesso Niccolò Pandolfini era presente ai Mondiali e ha visto a sua volta la gara dal vivo: “E’ stata un’emozione incredibile - ha detto subito dopo la gara – e con una superirorità netta. Costanza ha vinto per sette decimi, e su 40 secondi di gara sono davvero tantissimo. La sensazione sin dalle prime pagaiate era quella che potesse farcela. Ha fatto una gara senza errori e si è capito subito che il sogno si avverava. Ieri alla vigilia era tesa e un po’ nervosa. Oggi si è presentata tranquilla e determinata. Si capiva che era andava per vincere. Ha fatto una discesa impeccabile, la canoa portata benissimo, tirata, con un numero di colpi così alto che sembrava un k1 maschile. Grandissima! Cosa cambia questa vittoria per lei? Ora è arrivato il tempo delle sue decisioni, ma questo titolo le cambia tanto perché vincere un campionato del mondo assoluto è il miglior risultato possibile in una carriera agonistica nella canoa. E’ chiaro comunque che ha davanti una lunga carriera. Purtroppo la specialità della discesa non c’è alle Olimpiadi se no l’avremmo vista sicuramente ai prossimi Giochi. Questa disciplina purtroppo soffre a non essere olimpica, mentre avrebbe tutte le carte in regola per esserlo. Chissà che questo successo non sia di buon auspicio per la svolta attesa in questo senso”.

 

Subito dopo la vittoria dell’oro Constanza Bonaccorsi è andata a gareggiare per la prova a squadre dove lo scorso anno la squadra azzurra arrivò in medaglia.

 

 

 

Banner 2