Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Firenze, 18 luglio 2014 - “Il successo delle Final Six di World League a Firenze ha confermato ancora una volta che la politica dei grandi eventi è una delle chiavi per avvicinare la gente allo sport, e soprattutto per sensibilizzare i giovani, ovvero la base del nostro Paese, alla pratica sportiva”.

Salvatore Sanzo, ex campione olimpico di fioretto oggi presidente del CONI Toscana, traccia un primo bilancio della rassegna iridata di volley di scena fino a domemica al Mandela Forum di Firenze. Un evento che ha registrato il “sold out” per le partite della nazionale azzurra e un grande interesse per le gare delle altre rappresentative straniere impegnate nella fase finale della World League.

La Toscana ha confermato il suo feeling particolare con la pallavolo  aggiunge Sanzo   ma il successo riscosso dagli organizzatori in occasione delle Final Six di World League sta anche ad indicare che, laddove esistono strutture adeguate in grado di ospitare manifestazioni di spessore internazionale, il feedback dal pubblico è sempre positivo. Mi auguro che Firenze, grazie alla funzionalità e alla capienza del suo impianto, riesca ad ospitare altri grandi eventi legati ad altre discipline, rimanendo il fulcro di un pool di impianti sportivi regionali d’eccellenza che andranno recuperati se non realizzati, e questo per permettere che a beneficiare delle grandi competizioni  siano d’ora in poi anche le altre città toscane. Organizzare eventi sportivi di cartello che dalla città di Firenze si possano articolare in tutte le province: è questa una missione che il CONI, insieme alla Regione Toscana, si sente pronto ad affrontare”.

 

UFFICIO STAMPA CONI TOSCANA

Banner 2