Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

Si è svolta lunedì 15 Settembre la serata volta a favorire l’incontro fra il pugilato e l’associazione culturale del Panathlon fiorentino, associazione che si propone di affermare l'ideale sportivo e dei suoi valori, come strumento di formazione ed elevazione della persona e di solidarietà tra gli uomini e i popoli. L’evento ha avuto luogo presso la palestra del Centro Sport da Combattimento, per volontà dello stesso Panathlon di “andare direttamente sul pezzo” - concetto che ha sottolineato il presidente dell’associazione Rabaglietti Nicola. Presenti, oltre a padroni da casa i Maestri Carnasciali, Ballini e Tabacchini, il presidente della federazione italiana pugilato Alberto Brasca, l’assessore allo sport del comune di Firenze Andrea Vannucci, il presidente della federazione toscana pugilato Pino Ghirlanda ed il presidente del Boxing club Firenze Luciano Polvani.

Dopo una breve presentazione di Ghirlanda, il pubblico intervenuto ha potuto assistere alle esibizioni degli atleti del centro Sport da Combattimento. Sul ring si sono alternati: il pluricampione del mondo di Kick Boxing, nonché pugile professionista e prossimo sfidante al titolo nazionale, Giampietro “Giampo” Marceddu, il peso medio Elite categoria dilettanti Eduardo Sforzi, Martina Righi pugile senior con all’attivo 8 match e la giovanissima - 14 anni - Stella Conti, atleta prossima a debutto. I pugili si sono esibiti in sessioni di “figure” con il Maestro e sedute - fra loro - di sparring condizionato o semi condizionato.

Al termine delle esibizioni hanno preso la parola le personalità presenti. Gli interventi hanno evidenziato l’ampliamento del mondo del pugilato, che interessa una platea sociale sempre più vasta, aperta al mondo femminile, a quello amatoriale, a quello dei disabili. Un movimento pugilistico che ha la funzione di unire, formare ed educare chi vi si avvicina, al di là di come ci si approccia a questo mondo.

Alberto Brasca ha sottolineato l’intenzione portare il pugilato dei disabili, la Special Boxe, - cui il Centro Sport da Combattimento è in prima linea nel panorama fiorentino con il Maestro Tabacchini - alle ParaOlimpiadi.

A seguito dell’intervento del presidente Brasca, l’assessore Vannucci ha dato il suo consenso ai progetti dei campus estivi di pugilato per i ragazzi ed all’iniziativa di riportare il pugilato nelle Piazze della nostra città, ripetendo l’esperienza di P.za Tasso ed ampliandola, anche sfruttando l’allestimento delle tribune montate nel periodo del Calcio Storico Fiorentino.

Il dibattito è terminato con gli importanti numeri del pugilato toscano dilettantistico menzionati dal presidente Ghirlanda.

La serata si è conclusa con un rinfresco, ove i partecipanti hanno potuto approfondire e scambiare le loro impressioni fra crostini, affettati e buoni bicchieri di vino.

 

 

Immagine.jpg

fgffgg.jpg

Banner 2